“Accordi Di Artemide”. Come gli Stati Uniti ed i loro alleati divideranno lo spazio

Il Ritorno Della Luna
Prima di parlare delle regole del gioco, è necessario almeno brevemente parlare del gioco stesso. La sua essenza è che dopo una pausa di mezzo secolo, i voli delle persone sulla Luna dovrebbero riprendere. E questa volta i terrestri stanno andando non solo di nuovo calpestare la polvere lunare, ma anche per creare una base permanente in orbita attorno alla luna e sulla luna stessa. E poi – anche in punti speciali dello spazio intorno alla luna, il più conveniente per l’assemblaggio di incrociatori spaziali in grado di andare ad altri pianeti.

Il 22 novembre 2021 è previsto il lancio della missione spaziale americana “Artemis-1”. Deve volare verso la luna, girarsi intorno a lei e tornare sulla Terra. La durata totale del volo sarà di 25,5 giorni, tra cui sei giorni – in orbita attorno alla Luna. Questa è una missione senza equipaggio con un obiettivo di prova: certificare il veicolo spaziale Orion e lo Space Launch System per i voli con equipaggio.

Artemide era nell’antica Grecia la dea della Luna. Con il suo nome, la NASA (National Aerospace Administration degli Stati Uniti) ha deciso di nominare il suo programma lunare, che promette di essere più grandioso del programma Apollo 1968-1972.

A settembre 2023, la missione di 10 giorni “Artemis-2” con la partecipazione di tre americani e un astronauta canadese. Devono volare intorno alla luna e tornare indietro.

Lo sbarco sulla luna sarà il compito della prossima missione Artemis 3 di 30 giorni, prevista per ottobre 2024. i due astronauti rimarranno nella nave in orbita attorno alla luna, mentre gli altri due (femmina e maschio) atterreranno nella regione polare meridionale della Luna e rimarranno lì per quasi una settimana.

Alla fine del 2024 è previsto un altro punto di riferimento — il razzo Falcon Heavy prodotto da SpaceX deve consegnare in orbita attorno alla luna i primi due moduli (potenza e residenziale) della Stazione Spaziale Internazionale Gateway (“porta”), che crea la NASA in collaborazione con le agenzie spaziali europee, giapponesi e canadesi. Il nome della stazione parla da sé: Gateway sarà fondamentale per espandere la portata della presenza umana non solo sulla Luna, ma anche su Marte e altri pianeti del sistema solare.

 

La stazione di residenza inizierà l’equipaggio di 30 giorni della missione “Artemis-4”, prevista per marzo 2026, quattro astronauti attraccano al Gateway un altro modulo residenziale. Dopo di che, nel corso del 2026-2032. sono in arrivo altre sette missioni “Artemis-5…11”, che già utilizzerà Gateway come la sua casa.

Un compito particolarmente importante sarà la missione Artemis-7 nel 2028. quattro astronauti atterreranno al polo sud della Luna e metteranno in funzione una base lunare abitabile.

È chiaro che questo programma potrebbe allungarsi in un secondo momento. Ma lo stesso si può dire per i piani dei concorrenti — cinesi e russi.

16 giugno 2021 china national space administration e Roscosmos trascorso ha spiegato la sua stazione lunare, che hanno intenzione di costruire entro il 2035 Nella prima fase si prevede di atterrare sulla Luna cinque la ricerca di dispositivi: è il russo “Luna-25” (ottobre 2021), “Luna-26” (2024 g.), “Luna-27” (2025) e cinesi “Chang’e-6” e “Chang’e-7” (entrambi nel 2024 min). Quindi dovrebbe iniziare la costruzione effettiva della stazione. Per fare questo, nel 2026 sarà lanciato “Chang’e-7” , nel 2027-2028. – “Luna-28” E “Luna-29”. Sottolineiamo che tutto questo-dispositivi automatici. E solo nel 2030-2035, forse si tratta di inviare missioni con equipaggio sulla Luna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *