Attività di teletrasporto. Mark Zuckerberg diventerà re del Metaverso?

Per cinque anni, Mark Zuckerberg vuole trasformare Facebook da un social network in un Metaverse (metaverse). Cosa significa “meta”? Aristotele chiamò la metafisica “cosa c’è dietro la fisica”. E il Metaverso è “cosa c’è dietro L’universo”.

Le aziende IT lo stanno decodificando come “l’universo della realtà virtuale”. I loro piani per costruire i propri metaversi hanno già detto diverse aziende. Ma Zuckerberg promette di costruire un meta-universo comune per tutti i terrestri. E, a proposito, sta per fare un sacco di soldi su questo.

Metaverse di Facebook
Così, alla fine di giugno, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha informato i suoi dipendenti di una nuova iniziativa ambiziosa. Il futuro dell’azienda andrà ben oltre il suo attuale progetto per costruire una serie di app social connesse e alcune attrezzature per supportarle. Invece, ha detto, Facebook cercherà di creare un meta-universo. Le divisioni dell’azienda, specializzate in prodotti per comunità, creatori, commercio e realtà virtuale, lavoreranno sempre più per implementare questo concetto, ha affermato in un appello online ai dipendenti. “Penso che la cosa più interessante sia come questi argomenti si uniranno in un’idea più grande”, ha osservato Zuckerberg. — Il nostro obiettivo principale in tutte queste iniziative è quello di contribuire a realizzare il meta — universo”.

Ha riconosciuto che il Metaverso non era la migliore opzione ipoteticamente possibile. La cosa migliore sarebbe un dispositivo di teletrasporto che ti permetta di muoverti istantaneamente ovunque nel mondo reale. Ma fino a quando un tale dispositivo non viene inventato, l’opzione migliore è il Metaverso, dove sarà possibile teletrasportarsi virtualmente. Offrirà enormi opportunità A creatori e artisti, persone che vogliono lavorare e possedere case lontano dai moderni centri urbani e persone che vivono in luoghi in cui le opportunità per l’istruzione o il tempo libero sono più limitate.

È fondamentale che nessuna società gestisca il Metaverso. Sarà un “internet incarnato”, decentralizzato gestito da molti giocatori diversi, ha detto Zuckerberg.

Il grande pubblico ha parlato dei suoi piani in un’intervista a The Verge, che è uscito il 22 luglio. “Il Metaverso è un concetto che abbraccia molte aziende — l’intero settore. Puoi pensarlo come il successore di Internet mobile—, ha spiegato, ” l’incarnazione di Internet in cui risiedi, non solo guardando i contenuti. E ti senti vicino ad altre persone come se fossi in altri luoghi, vivendo diverse esperienze che non potresti provare in un’app 2D o in una pagina web, come la danza o vari tipi di fitness.

 

Zuckerberg suggerisce che l’intrattenimento e i giochi saranno una parte importante del Metaverso, ma non solo. L’enfasi principale che pone su nuove opportunità per la comunicazione di parenti, amici, dipendenti e partner commerciali. Non gli piace l’attuale civiltà degli smartphone. Le persone non sono progettate per navigare in una griglia di app, dice, ed è innaturale per noi comunicare con “quei piccoli rettangoli luminosi”. Grazie metaverse “sarete in grado di sedersi come un ologramma sul mio divano, o posso stare come un ologramma sul tuo divano, anche se siamo a centinaia di chilometri l’uno dall’altro”, si augura il capo di Facebook.

“Penso che le varie iniziative che stiamo implementando su Facebook oggi saranno in gran parte combinate per contribuire alla creazione di questo concetto di Metaverso. E spero che se lo facciamo bene, nei prossimi cinque anni circa arriveremo al fatto che le persone ci considereranno non solo una società di social media, ma una società del Metaverso”, ha riferito all’umanità.

Occhiali per teletrasporto virtuale
Resta da trovare un modo per farlo tecnicamente. Facebook ha la sua divisione di Realtà Virtuale. Nel 2019, ha lanciato il gioco online Facebook Horizon, che può essere giocato con le cuffie VR Oculus Rift o Oculus Quest.

E il prossimo passo verso il Metaverso è già stato fatto: il 19 agosto Oculus ha presentato Horizon Workrooms, sale di lavoro virtuali per le persone che lavorano in remoto. “Lavorando senza colleghi, a volte puoi sentirti isolato e il brainstorming con altre persone non si sente se non sei nella stessa stanza . Quindi, oggi siamo entusiasti di lanciare la beta aperta di Horizon Workrooms, che è disponibile gratuitamente su Oculus Quest 2 in tutti i paesi in cui è supportato Quest 2”, ha annunciato la società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *