Senza spazio. Come Covid-19 distrugge i piani della NASA

Gli ospedali sono attivamente pieni di pazienti con Covid-19 e, sullo sfondo, la NASA sta facendo una dichiarazione che sta posticipando il prossimo lancio del satellite. L’ossigeno liquido necessario per il volo ha un disperato bisogno e gli ospedali, dove i medici usano questa importante risorsa per salvare la vita dei pazienti” pesanti ” con Covid-19.

“L’ossigeno per gli ospedali è la nostra priorità”, afferma Richard Craig, Vice Presidente degli affari tecnici e normativi dell’American Compressed gas Association.

La mancanza di autisti di camion con le licenze necessarie per trasportare l’ossigeno sta solo aggravando il problema, e ci sono preoccupazioni che anche i lanci di altri missili saranno ritardati.

In un recente Simposio spaziale in Colorado, il presidente di SpaceX Gwynne Shotwell ha invitato chiunque abbia accesso all’ossigeno liquido a dare loro una mano. “Ci assicureremo certamente che gli ospedali abbiano l’ossigeno di cui hanno bisogno, ma quelli con una scorta di ossigeno liquido mi mandino una E — Mail”, ha detto.

Il fondatore di SpaceX Elon Musk ha scritto su Twitter che la mancanza di ossigeno “è un rischio, ma non un fattore limitante”. Quest’anno, la società prevede più di 26 lanci di missili.

Perché il ritardo è importante?

 

Landsat 9, il cui lancio è ritardato per almeno il 23 settembre, riceverà ogni otto giorni immagini della Terra, monitorando le risorse del territorio e fornendo agli scienziati informazioni preziose.

In un briefing prima del lancio, il portavoce del progetto Landsat 9 Jeff Masek ha paragonato Landsat a un coltello dell’esercito svizzero. “In un set di base, utilizziamo una serie di diverse applicazioni scientifiche per condurre osservazioni o misurazioni”, ha affermato.

Sven bilen, professore di ingegneria, ingegneria elettrica e ingegneria aerospaziale in Pennsylvania, ha osservato che mentre gli ospedali sono una priorità, anche l’industria spaziale sta ancora vivendo un aumento del bisogno di ossigeno. “Non penso che le persone comprendano appieno cosa dà loro lo spazio quando dicono che dovremmo concentrarci sulle crisi umanitarie e sui cambiamenti climatici sulla terra”, dice. “Fa parte di un sistema che migliora la vita sulla Terra, ad esempio utilizzando GPS o satelliti meteorologici in grado di monitorare gli uragani”.

Perché i missili hanno bisogno di ossigeno?
Quando bruci qualcosa, si verifica l’ossidazione. Sulla terra, se accendi il fuoco, assorbirà l’ossigeno dall’aria. Ma quando sali, c’è meno ossigeno nell’atmosfera che potrebbe essere assorbito”, dice bilen. Quindi, i missili hanno bisogno del proprio ossigeno per funzionare, e in grandi quantità.

Negli anni ‘ 20, il Dr. Robert H. Goddard usò l’ossigeno liquido per i suoi primi test rivoluzionari sui motori a razzo, e rimane ancora uno dei combustibili a razzo più comunemente usati. Oggi viene utilizzato anche in molte altre industrie, come la lavorazione chimica e gli altiforni.

Per descrivere il processo di combustione, bilen ha citato un video di YouTube come esempio, in cui le persone cercano di accendere la griglia più velocemente, e poi hanno l’idea di versare la griglia con ossigeno liquido.Gorenje. Che accelera la reazione. “In sostanza, questo è ciò che vuoi ottenere in un razzo”, ha detto. “Stai cercando di fornire ossigeno abbastanza velocemente da far bruciare il carburante per razzi alla velocità necessaria per creare la spinta per sollevare il razzo.”

Come viene prodotto l’ossigeno liquido?
Per ottenere l’ossigeno liquido, noto nel settore come LOX, gli ingegneri prendono l’aria e la raffreddano a temperature criogeniche o molto basse. Questo liquido passa quindi attraverso il processo di distillazione, a volte più volte, per separare l’ossigeno dall’azoto e da altri componenti dell’aria.

Negli ospedali, i medici prescrivono ossigeno ai pazienti per aumentare il volume di ossigeno al di sopra dei livelli naturali di ossigeno nell’aria. “E non hanno necessariamente bisogno di ossigeno puro al 100%”, osserva bilen.

Ma per i missili, hai bisogno di ossigeno abbastanza pulito, perché è un processo chimico durante il quale si collegherà al carburante per razzi. Di conseguenza, l’ossigeno utilizzato per i lanci spaziali dovrebbe essere molto più pulito.

Nelle strutture sanitarie, l’ossigeno viene utilizzato quasi esclusivamente come gas. Il motivo principale per cui può arrivare sul posto sotto forma di ossigeno liquefatto è un deposito più condensato.

Come in molte industrie durante la pandemia Covid-19, i fornitori di ossigeno liquido come Air Liquide, Praxair e Airgas potrebbero dover adeguare la loro produzione in base alle attuali esigenze della popolazione. “Il problema è che oggi non c’è molta capacità per la produzione di ossigeno—, spiega bilen, “e il numero dei suoi utenti è aumentato drammaticamente, specialmente in medicina”.

E adesso?
Bilen paragona la mancanza di ossigeno liquido all’enorme carenza di carta igienica nel 2020, quando le persone hanno iniziato a lavorare a casa e la necessità di confezioni di carta più grandi è diminuita a favore di rotoli più piccoli. “L’industria non può girare immediatamente al 180%, ma dopo un po ‘hanno stabilito linee di fornitura”, ha aggiunto.

Si aspetta che il mercato gestisca questo problema iniziando a produrre più ossigeno per le persone che ne hanno più bisogno. “Questo è solo un guasto temporaneo”, crede bilen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *