Studente Universitario Rabindra ‘tenta il suicidio’ in pubblico

Le autorità erano state avvertite: se non fossero riusciti a rimuovere definitivamente Farhana Yeasmin Baten, un insegnante che è atterrato in acqua calda per tagliare con la forza i capelli degli studenti, Shamim Hossain avrebbe messo fine alla propria vita.

E, lo studente del terzo anno di Beni culturali e Bangladesh Studi sembrava seguire attraverso la sua minaccia di Domenica.

Affiancato dai suoi compagni di classe e di fronte agli insegnanti, Shamim ha iniziato sfiato le sue frustrazioni e la disperazione con un microfono a mano intorno 12 pm prima di prendere una bottiglia di quello che sembrava essere veleno e cercando di gulp giù, rapporti bdnews24.com.

Una grande commozione seguì come tutti intorno a lui strapazzate per impedirgli di consumare il veleno, e dopo pochi minuti, è stato portato in ospedale in ambulanza.

Le scene drammatiche si sono svolte all’Università Rabindra di Sirajganj durante uno sciopero della fame inscenato da un gruppo di studenti per spingere a casa la loro richiesta che Farhana, un assistente professore del Dipartimento di studi del patrimonio culturale e del Bangladesh, sia rimosso definitivamente dall’università.

Sabato, Shamim ha annunciato in un livestream su Facebook che si sarebbe suicidato nell’edificio accademico dell’università se le autorità non riuscissero a prendere una decisione sul destino di Farhana entro le 12 di domenica.

Shamim ha portato a termine la sua promessa in presenza di insegnanti, studenti e giornalisti, poiché le autorità non hanno soddisfatto la richiesta, ha detto il suo compagno di classe Zahidul Islam.

Presidente del Dipartimento di studi Rabindra Laila Ferdous Himel, che ha guidato il pannello incaricato di indagare i tagli di capelli forzati di 16 studenti nel mese di settembre, ha detto che era presente alla scena insieme ad alcuni dei suoi colleghi.

“Pensavamo di fermarlo se cercava di portare qualcosa (dannoso), ma probabilmente aveva (quella bottiglia) in tasca. Anche altri studenti hanno cercato di fermarlo”, ha detto.

Alla domanda su cosa Shamim avesse effettivamente consumato, Laila disse: “Probabilmente ha preso del veleno, ma tutto quello che ho visto è che si è messo qualcosa in bocca.”

“Gli studenti non ci hanno ascoltato. Hanno detto che non vogliono ascoltarci perché non siamo membri del sindacato e non abbiamo alcun potere decisionale. Tutto quello che possiamo fare è consolarli”, ha aggiunto.

“Volevano sentire qualcosa dalle autorità amministrative. Il VC non era presente, ma il cancelliere era, anche se non ha parlato. Questa era la situazione quando lui (Shamim) fece il tentativo sulla propria vita.”

Come Shamim aveva annunciato le sue intenzioni in anticipo, le autorità erano state ambulanza nel caso in cui qualcosa è andato storto, secondo i manifestanti.

Citando conversazioni con gli insegnanti che hanno accompagnato Shamim al complesso sanitario Upazila a Potadia, Himel ha detto di essere stato sottoposto a un lavaggio dello stomaco presso la struttura medica.

In seguito all’incidente, un gruppo di studenti ha bloccato l’incrocio BISIC sull’autostrada Pabna-Nagarbari intorno alle 12:30 pm in segno di protesta, portando a una lunga scia di traffico bloccato su entrambi i lati della strada. Un gran numero di personale di polizia è stato schierato per controllare la situazione.

Il traffico normale è ripreso dopo un’ora quando gli studenti sono tornati al campus, ponendo fine al blocco.

In un incidente separato, un manifestante ha cercato di tagliare il polso con una lama, ha detto Zahidul.

Insegnante Laila Ferdous ha detto che ha sentito parlare dell ” incidente, ma non era presente sulla scena.

Il 26 settembre, il professore associato Farhana Yeasmin Baten, presidente del Dipartimento di studi sul patrimonio culturale e sul Bangladesh, è stato accusato di aver tagliato con la forza i capelli a 16 studenti. Nazmul Hasan Tuhin, uno studente, ha cercato di togliersi la vita consumando sonniferi il giorno dopo.

Gli studenti scoppiarono in protesta e evitato tutti gli esami e le classi accademiche da settembre 28. Farhana si è dimesso da tre posizioni amministrative lo stesso giorno.

Un pannello della sonda cinque-forte è stato formato per indagare sull’incidente. Rabindra University temporaneamente sospeso Farhana Yeasmin Baten settembre 30.

Gli studenti, tuttavia, hanno continuato a chiedere la sua sospensione permanente. A un certo punto hanno cessato la loro protesta a seguito di un’assicurazione da parte del ministro dell’istruzione (per gestire la questione.)

Hanno ripreso la loro protesta il Sabato, quando il sindacato ha deciso di non sospendere Farhana Yasmin in modo permanente a seguito di un rapporto presentato dal pannello sonda ottobre 22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *