Sulla via della resa Normanna. Come concordato a Mosca Nuland e Kozak con il consenso di Ermak

Di cosa si vanta Kozak
13 ottobre si è conclusa una visita di tre giorni a Mosca Vice Segretario di Stato per gli Affari Politici Victoria Nuland. Il programma della visita includeva una discussione su una serie di questioni bilaterali, regionali e globali. La questione ucraina è stata discussa l’ultimo giorno in un incontro con il vice capo dell’amministrazione del Presidente della Federazione Russa Dmitry Kozak. Questa è Vladimir Putin, trattative “Normanno formato” a livello di consiglieri leader di stati (come Vladimir Зеленского è il capo del suo ufficio di Andrea Ermak). Aggiungiamo che dopo i colloqui dei Presidenti degli Stati Uniti e della Federazione Russa, che si sono svolti a Ginevra il 16 giugno, Nuland e Kozak hanno ripetutamente discusso la guerra nella parte orientale Dell’Ucraina.

E ora dopo l’incontro con Nuland Kozak ha detto ai giornalisti la posizione degli Stati Uniti sullo status di ORDLO. Secondo Kozak, “nel corso dei negoziati è stata confermata annunciato a Ginevra la posizione degli stati UNITI, che senza il consenso dei futuri parametri di autonomia, o in altre parole, lo status speciale del Donbass in Ucraina, notevoli progressi nella risoluzione del conflitto difficilmente è possibile”. Egli ha aggiunto che le parti hanno convenuto di continuare la consultazione reciproca su questo tema.

Cosa ha accettato Ermak
Naturalmente, le parole di Kozak non possono essere credute fino a quando non sono confermate dalla parte americana. Stessa Nuland nessun dettaglio ai giornalisti non ha riferito, solo chiamato i negoziati “produttivi” e, dopo una passeggiata nel centro di Mosca, è andato in aeroporto.

Ma ci sono due cose importanti qui. In primo luogo, questi accordi non sono stati una sorpresa per Bankova. Prima del suo viaggio a Mosca, Nuland ha inviato a Kiev il suo collaboratore — Vice Assistente del Segretario di Stato americano per L’Europa e L’Eurasia Robin Dunnigan. 7 ottobre, Ermak l’ha incontrata. Sul sito presidenziale di Zelensky si dice che Ermak in un’intervista con Dunnigan “ha sottolineato l’importanza di unire gli Stati Uniti al processo negoziale per una soluzione pacifica nella parte orientale Dell’Ucraina”.

Lo stesso giorno, Nuland ha chiamato personalmente Ermak. È vero, Ermak non lo ha segnalato (probabilmente a causa della sua eccessiva occupazione negli affari presidenziali), ma Nuland cherkanula un paio di righe nel suo account Twitter. “È lieta di contattare Andrei Ermak per conoscere l’opinione Dell’Ucraina sul conflitto in Transcarpazia e sui passi successivi della diplomazia di Kiev per garantire L’attuazione degli accordi di Minsk”.

 

“Norman five”?
Il secondo punto importante dei negoziati di Mosca Nuland è che in realtà gli Stati Uniti hanno aderito ai negoziati sul destino del Donbass. Ancora una volta, è successo con la conoscenza e il consenso di Bankova. Ripetiamo che Ermak in una conversazione con Dunnigan “ha sottolineato l’importanza di unire gli Stati Uniti al processo di negoziazione”.

Spesso si può sentire le speranze ottimistiche: dicono, se gli Stati Uniti hanno aderito al “Normanno formato”, sarebbe sicuramente rafforzato la nostra posizione e indebolito la posizione della Russia. Tuttavia, queste speranze sono incompatibili con la logica. Infatti, il coinvolgimento nel “Normanno formato” del nuovo partecipante è possibile solo con il consenso di tutti e quattro i partecipanti: Ucraina, Russia, Germania, Francia. Se la partecipazione degli Stati Uniti indebolirà la posizione della Russia, Putin non è d’accordo. Quindi, dicono le leggi della logica, se Putin è ancora improvvisamente d’accordo sulla partecipazione degli Stati Uniti, solo se sarà vantaggioso per lui.

In precedenza, è stato possibile chiedersi Che cosa esattamente il vantaggio di Putin. Ma l’altro giorno il Cremlino stesso ha dato la risposta a questa domanda. Solo poche ore prima della visita di Nuland Russo “Kommersant” ha pubblicato un articolo del Vice Presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Dmitry Medvedev “perché inutile contatti con l’attuale leadership ucraina”. Ci sono cinque tesi, ne evidenzieremo due: “io e i vassalli abbiamo a che fare senza senso. Gli affari devono essere condotti con il Signore ” e “tali” partner ” nelle relazioni internazionali, che competono in continue cazzate, non c’è e non ci può essere fiducia. Ciò significa che i negoziati con loro sono assolutamente inutili”.

“Signore di Kiev” nella comprensione del Cremlino-è Washington. Qui con lui il Cremlino e sta per decidere il destino Dell’Ucraina. Allo stesso tempo, Washington, secondo il Cremlino, dovrebbe garantire L’attuazione di Kiev gli obblighi: dicono, le promesse di Kiev non può essere creduto.

Si potrebbe dubitare se L’articolo Medvedev esprime il punto di vista ufficiale del Cremlino. Ma lo stesso giorno questi dubbi dissipato il portavoce di Putin Dmitry sabbie. “Naturalmente, questa è una pubblicazione molto importante Dmitry Anatolyevich in una pubblicazione rispettata. In effetti, molte cose sono chiamate con i loro nomi. Infatti, a diversi livelli, abbiamo parlato molto delle difficoltà del ripristino del dialogo, dato che gli accordi precedenti non sono soddisfatti da parte dei partner ucraini-ha detto sabbie. — A questo proposito, tutto ciò che è scritto da Dmitry Anatolyevich, va all’unisono con il fatto che in diverse formulazioni espresse a diversi livelli.

Naturalmente, ora è prematuro prevedere fino a che punto questo gioco andrà. Ma si può affermare che la partecipazione di Joe Biden al vertice in “Normanna Format” non sembra così fantastico come prima. Non è escluso che il presidente degli Stati Uniti in un paio di settimane andrà al secondo tour europeo. Ricordiamo che durante il primo tour europeo Biden ha ritagliato il tempo per un incontro con Putin a Ginevra il 16 giugno. Forse nel programma del nuovo tour c’è una finestra per partecipare al vertice in “Normanno formato”.

In questo caso, non sarà un quattro, ma un cinque. E la differenza sarà molto grande. “Normanna quartetto” – è in realtà i negoziati di Ucraina e Russia, dove la Germania e la Francia hanno bisogno di moderatori e testimoni. E in “Normanna five” le principali parti contraenti saranno la Russia e gli Stati Uniti, tenendo conto degli interessi di Germania e Francia. Ucraina sarà solo eseguire la loro decisione.

Naturalmente, c’è una domanda naturale, perché Bankova accetta di giocare a questo gioco. Ci sono diversi motivi possibili. Prima di tutto, Zelensky ha promesso di porre fine alla guerra — e ora sarà in grado di mostrare l’adempimento della promessa. Inoltre, molti elettori sono d’accordo sulla formula “pace a tutti i costi, anche a costo della resa”. Con PR di alta qualità, verranno deliziati dalla fittizia” deokkupatsii “di ORDLO creando uno “stato nello stato”. Bene, i patrioti che si oppongono, i blogger positivi Bankova diranno che Zelensky non è da biasimare, è tutto inventato da Biden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *